Albignasego concede il bis: piegato Summano

Buona anche la seconda. Al debutto casalingo, il Carvens Albignasego risponde presente superando al termine di una partita tirata un coriaceo Summano. Il team giallonero deve infatti aspettare l’ultimo parziale per piegare la resistenza dei vicentini grazie a un +10 taglia gambe, che porta dritto al 58-50 del finale di gara. Non è stato certo un match scintillante, ma tanto è bastato alla collaudata squadra di Toni Paperini per incamerare il secondo successo in campionato.

POCHI PUNTI. Il basso punteggio è figlio della sterilità offensiva “partorita” soprattutto ai tiri liberi. Una lacuna palesata già la passata stagione dalle parti di Albignasego e riconfermata anche in questa occasione: i gialloneri non vanno oltre il 56% dalla lunetta. Troppo poco per pensare di raggiungere quota 60. In avvio, Albignasego accumula un piccolo “tesoretto” concedendo soltanto 7 punti agli avversari (13-7). Nel secondo quarto, la formazione dell’ex tecnico del Petrarca Andrea Santacatterina, però, gioca senza timori reverenziali limando il gap fino al -3 dell’intervallo lungo.

SUMAN KO. Per contro, verso il tramonto del primo tempo, il Carvens è costretto a rinunciare all’apporto dell’ala Matteo Suman, che rimedia un brutto strappo muscolare alla coscia durante uno scivolamento difensivo. Inoltre, il secondo fallo personale limita il minutaggio del pivot Dario Zulian. Una mezza tegola per gli albignaseghesi già orfani dei centri Francesco Nanti (indisponibile) e Francesco Lorenzi (infortunato). Così, al rientro dagli spogliatoi, Gasparin e Meneguzzo ribaltano l’inerzia dell’incontro regalando a Summano le 6 lunghezze di vantaggio (28-34).

SUMMANO KO. Ma i locali, guidati dal duo di playmaker Nanti-Lazzarini, trovano le forze per riagganciare i berici. È proprio Corrado Lazzarini a timbrare dalla linea della carità il 34-34 utile a concludere avanti il terzo periodo con il minimo scarto (37-36). Nella quarta frazione, Scarpa e compagni aumentano l’intensità difensiva imponendo un break autoritario, al quale gli ospiti sono incapaci di replicare. E con il distacco da doppia cifra (47-37), il Carvens scava il solco anticamera della vittoria.

 

Il tabellino: CARVENS ALBIGNASEGO-SUMMANO 58-50

CARVENS ALBIGNASEGO: Sguotti n.e., Nanti 9, Scarpa 10, Lazzarini 17, Suman 6, Collura, Martinello n.e., Zulian 14, Zago, Vizzotto 2. All. Paperini.

PIZETA EXPRESS SUMMANO: Reginato, Gnata 3, Zecchinati 4, Zanella 2, Frigo 6, Gasparin 9, Rampon 3, Ferretto n.e., Meneguzzo 17, Strazzabosco, Stella 6, Alfano n.e. All. Santacatterina.

Arbitri: Germenia di Erbè (Vr) e Mazzali di Gazzo Veronese (Vr).

Note: parziali: 13-7, 23-20, 37-36. Tiri liberi: Carvens 14/25, Summano 17/20. Tiri da tre: Albignasego 2 (1 Scarpa, 1 Lazzarini), Summano 3 (1 Frigo, 1 Gasparin, 1 Rampon). Uscito per 5 falli: Zulian.