Ore 21, Albi-Cestistica al San Lorenzo

Nella quarta giornata di campionato, l’Albignasego Basket va a caccia dei due punti sfuggiti nei precedenti impegni con Caorle e Sportschool Dueville. Sabato sera, alle 21, al Pala San Lorenzo arriva la Cestistica Verona, già giustiziere domenica scorsa dei cugini limenesi. Gli scaligeri, neopromossi in C Regionale, hanno già 4 punti in graduatoria, due in più degli albignaseghesi, che all’attivo contano la sola vittoria centrata nel debutto a Silea.

LA “CESTA”. Allo stesso modo dell’Albignasego, in estate la Cestistica ha rinconfermato un blocco storico di giocatori, composto da Mattia Zampieri, Enrico Marchini, Marco Flego, Antonio Lugoboni, Davide Filippini e Davide Ederle. Dopo la promozione in serie C, la panchina veronese è ancora occupata da Alessandro Bovo, mentre in campo scalpitano i giovani Massimo Bovo, Paolo Zuppini e Filippo Viviani. Diverse le novità stagionali tra i biancorossi avversari: Nicola Brunelli, Massimiliano Perlini, Filippo Fabbian e gli Under Luca Bordato (’93) e Alessandro Petronio (’94),  tutti provenienti da squadre della D Regionale. Vero fiore all’occhiello del team scaligero, però, è il centro di 205 centimetri Mario Soave, ex Marostica in DnB, firmato poco prima dell’inizio del raduno.

QUI ALBIGNASEGO. Il tesseramento in settimana di Andrea Taffara (nella foto in azione durante un torneo) dalla Virtus Cave avrebbe dovuto consentire ad Andrea Penso di sfogliare la “margherita”, anche se in realtà tra indisponibili e infortunati a vario titolo il raggio di scelte del tecnico giallonero tende ad assottigliarsi notevolmente. La banda giallonera è comunque tenuta a fare di necessità virtù per agguantare un successo vitale capace di riabilitare la sua classifica.

Forza Albignasego!!