Albignasego tenta la quinta contro Riese

Messa in cascina anche la quarta vittoria filata, sabato sera (ore 18.30) l’Albignasego Basket calca il parquet di casa per estendere la sua striscia vincente anche contro Riese. Nell’ultima giornata di campionato, gli albignaseghesi hanno recuperato quasi tutti gli effettivi schierando Andrea Taffara e Francesco Nanti al rientro dopo un’influenza e l’infortunio al mignolo, che ne avevano limitato o impedito l’impiego contro la Virtus Alto Garda. Tra i gialloneri, però, è atteso pure il ritorno in campo del lungodegente Pietro Scarpa (nella foto in maglia gialla). Il capitano dell’Albignasego, che finora non ha mai giocato dall’inizio della stagione a causa di una fastidiosa tendinite, potrebbe presto tornare a disposizione dello staff tecnico.

RIESE FALCIDIATA. A proposito di assenze, ultimamente non se la passa bene neppure Riese, orfana di almeno due terzi del quintetto titolare con capitan Daouda Sy, Alberto Gobbo, Francesco Marconato e il giovanissimo Marco Gazzola (’98), costretti a guardare i compagni nell’ultimo match perso con Limena (41-78). Terzultima in classifica, la società trevigiana ha riaffidato recentemente la panchina a coach Paolo D’Andrea, che la passata annata condusse i bianconeri della Marca fino ai playoff.

PENSO E ALLERTO. «Riese ha fame di punti – analizza Andrea Penso – ha giocatori molto esperti e validi, che non vengono certo qui in gita. La classifica dei nostri avversari è bugiarda rispetto al valore espresso in campo. Giocheremo al Pala San Lorenzo l’unica gara di questo mese di dicembre: sarà un incontro difficilissimo, soprattutto dopo una serie di vittorie, in seguito alle quali in genere subentra una forma di appagamento più o meno inconscio. Dovremo prestare massima attenzione: Riese è stata spesso corsara ad Albignasego negli ultimi anni».

PRECEDENTI. Proprio al primo turno degli spareggi promozione 2012-2013, i destini delle due squadre s’incrociarono e furono i gialloneri ad accedere in semifinale aggiudicandosi entrambi i confronti (52-63 all’andata in trasferta e 59-51 in casa al ritorno). Da allora, l’intelaiatura dei trevigiani è rimasta la stessa del 2012-2013 con l’aggiunta di qualche giovane di valore.

FRATTIN. L’asse portante è costituito dagli esterni Gobbo e Matteo Scapinello (entrambi classe 1990), l’esperto playmaker Michele Libralato (34 anni) ed Emanuele Lucietti (’92). Dopo l’addio del pivottone Sam Zonta (ex Virtus Padova), la front line è stata ricomposta con il suddetto Sy, Francesco Barzan e Marco Milani. Infine, una curiosità: il Basket Riese si avvale della consulenza tecnica di Lino Frattin, personaggio arcinoto del basket italiano, head coach in passato alla Virtus Bologna e tra le altre consulente dello scouting internazionale per la franchigia Nba dei Washington Wizards.