Sabato, alle 21, Albignasego gioca con la matricola Cus Trento

Archiviata con rammarico la sconfitta al fotofinish di Verona, sabato sera al Pala San Lorenzo, l’Albignasego Basket si prepara ad accogliere la matricola Cus Trento. Rispetto al tradizionale orario delle 18.30, l’incontro è stato posticipato alle 21 per lasciare il campo a disposizione delle squadre del Torneo Comuni Uniti Bassa Padovana. L’avversaria della terza giornata di C Silver è come detto una neopromossa, ma che nei primi due turni ha subito ben figurato, cedendo con onore al Litorale Nord (62-54) e festeggiando poi in casa il primo successo nella nuova categoria contro il Mirano (68-42).

L’AVVERSARIA. Allenata dal tecnico Simone Eglione, quest’anno la formazione universitaria ha cambiato diversi elementi, confermando sei ragazzi artefici della promozione: il capitano Luca Ciotoli (’93), il play-guardia Andrea Agostini (’88), l’ala Gianmaria Sissa (’95), gli esterni Daniele Berti (’90), Massimiliano Zago (’89) e Jovan Bijedic (’86, il più anziano del gruppo). A rimpolpare il roster è arrivata un’altra infornata di atleti quasi tutti molto giovani. I sette volti nuovi sono quelli di Simone Bellan (’96), Edoardo Bertocchi (’96), Moussa Dia (’89), Lorenzo Giarin (’95), Valerio Macciocu (’95, ex Roncaglia), Pietro Montanarini (’96), e Riccardo D’Imprima (’96). Tutti i 13 cestisti sono stati selezionati all’interno di una trentina di candidati, che da neoiscritti all’Università hanno chiesto di poter entrare nella squadra dell’ateneo.

Arbitrano i signori Michele Previatello di Cadoneghe (Pd) e Alessandro Frigo di Montagnana (Pd).