Articoli

Ultima giornata: sabato, alle 20.30, i gialloneri attendono Murano

Giunti all’ultima giornata della stagione regolare di C Silver permane ancora l’incertezza sul tabellone playoff definitivo. Tolto lo Jesolo, promosso in C Gold, e la Cestistica Verona matematicamente certa della piazza d’onore, il gradino più basso del podio se lo contendono Virtus Murano (46) e Litorale Nord (44), mentre lo Sportschool Dueville è ormai sicuro del quinto posto. Resta ancora aperta invece la lotta per la sesta posizione con tre squadre in lizza: Resana (30), Albignasego (28) e Benetton Treviso (28), che nel recupero infrasettimanale ha schiantato la Virtus Lido (86-55) agganciando e al tempo stesso scavalcando i gialloneri per effetto del doppio confronto. La medesima situazione si presenta per la nona casella con il trio formato da Europa Bolzano, Roncade e Cus Trento (tutte a pari merito a quota 24 punti), alla ricerca dell’ultimo pass utile per i playoff.

Come anticipato, le partite del turno conclusivo verranno disputate sabato sera in simultanea alle 20.30, con il match dell Pala Gazzabin, che vedrà i gialloneri opposti al Murano. All’andata, furono i veneziani a imporsi nettamente contro un Albignasego a ranghi ridotti, orfano di Livio, Francesco e Marco Nanti (76-58). «È una delle neopromosse, che ha fatto meglio in questo campionato – sottolinea coach Maurizio Benetollo (foto) – Murano verrà qui ad Albignasego per difendere il terzo posto. Incontreremo un’avversaria dotata di grande qualità e velocità sugli esterni. In cabina di regia può alternare Zorzi e Pranzo, arrivato con il mercatino invernale dal Mirano. Il reparto è completato dagli ex Lido, Frison, Nicolò Vianello e Saoner, giocatore di notevole talento. In area, invece, dispone di un centro di stazza come Leyba Marine, a cui si aggiungono Parisatti e l’esperto ex Roncade Sartor con alle spalle campionati di categoria superiore. Il nostro compito sarà quello di giocare con grande intensità per provare a conquistare la vittoria. Per il sesto posto, però, non dipenderà soltanto da noi».

Albignasego coraggioso: gialloneri vicini al colpo grosso a Jesolo

Impresa soltanto sfiorata per l’Albignasego nel fortino inviolato del Pala Cornaro di Jesolo. I ragazzi di Benetollo accarezzano a lungo il sogno del colpaccio in casa della formazione dominatrice indiscussa del campionato e neopromossa in C Gold, salvo poi cedere alla veemente rimonta jesolana nell’ultimo parziale di gioco (32-14). Supportato da Francesco Nanti, Livio e Berti, Gallocchio (foto) al suo high score stagionale con 12 punti, frutto di 4 tiri dalla lunga, ha illuso i suoi dando fuoco alle polveri nel terzo quarto (9-29).

Erano stati gli ospiti a fare l’andatura anche nei primi minuti dell’incontro pervenendo al +7 con una tripla di Vizzotto e il centro di capitan Nanti (10-17 al 7’). Jesolo risponde con Ruffo e Matteo Maestrello tornando a contatto alla fine del primo periodo (22-23). E proprio in questo frangente, i locali conquistano l’inerzia della gara, ribaltando la prospettiva alla fine del secondo periodo (38-31) per poi andare al riposo lungo con un comodo vantaggio doppia cifra (42-31).

Al rientro dagli spogliatoi, però, la partita cambia fisionomia. I gialloneri serrano le maglie difensive rosicchiando punto su punto fino a ricucire lo strappo al possesso (48-46). Spinto dalle bombe di Gallocchio, Albignasego riesce a sorpassare (48-51) toccando il +9 alla fine della terza frazione con un altro siluro dello stesso Gallocchio (51-60).

Nanti e compagni devono tuttavia fare i conti con la reazione rabbiosa dei padroni di casa, che nei 10’ finali piazzano un primo break mortifero (14-3), rimettendo il naso avanti a 5’ dallo scadere (65-64). Albignasego trova ancora la forza per controbattere trasformando dalla lunetta con Berti (2/3), dopo un fallo subìto (1/2) e un tecnico fischiato a coach Guerra (68-70). Ma entrati negli ultimi due giri di lancette, i tiri pesanti di Munaretto, Ambrosin e Ruffo spengono definitivamente le velleità giallonere (77-71). Sul fallo sistematico, la mano di Ruffo non trema mai (4/4) e Jesolo può dunque coronare nel migliore dei modi la sua entusiasmante stagione mantenendo anche l’imbattibilità casalinga.

Benetton Treviso permettendo, Albignasego (già sicuro dei playoff) dovrà ora vincere l’ultimo match di regular season della C Silver al Pala Gazzabin contro Murano, ma per accedere agli spareggi promozione da quinta testa di serie dovrà sperare anche in un favore del Cittadella. I cugini gialloviola ospiteranno infatti Resana, che nel frattempo ha battuto Solesino issandosi solitaria al sesto posto. Per esigenze di contemporaneità, tutte le gare verranno disputate alle ore 20.30 di sabato 30 aprile.

 

BASKET CLUB JESOLO – ALBIGNASEGO BASKET 83-74

BASKET CLUB JESOLO: Munaretto 7, Lucchetta 3, Dal Maso 4, Ambrosin 20, Maestrello M. 12, Cia 2, Maestrello N. 9, Di Marzo n.e., Visentin n.e., Ruffo 18, Bassetto n.e., Delle Monache 8. All. Guerra.

ALBIGNASEGO BASKET: Nanti M., Nanti N., Roin 4, Paccagnella n.e., Nanti F. 15, Livio 20, Fabian, Berti 18, Gallocchio 12, Vizzotto 5. All. Benetollo, viceall. Gabaldo.

Arbitri: Libralesso di Morgano (Tv) e Maculan di Grumolo delle Abbadesse (Vi).

Note: parziali: 22-23, 42-31, 51-60; tiri liberi: Jesolo 15/21, Albignasego 11/22; tiri da tre: Jesolo 7 (Munaretto, Lucchetta, Ambrosin 3, Maestrello M., Ruffo), Albignasego 9 (Nanti F. 2, Berti 2, Gallocchio 4, Vizzotto); falli di squadra: Jesolo 22, Albignasego 20; fallo tecnico: Delle Monache (31’) e Guerra (36’); uscito per 5 falli: Delle Monache.

Lotta aperta per il sesto posto playoff: sabato Albignasego è in missione a Jesolo

Dopo aver agganciato aritmeticamente i playoff, Albignasego (nella foto Francesco Nanti) deve ora salvaguardare il sesto posto. Appaiati in classifica a Resana, i gialloneri precedono virtualmente i trevigiani per effetto degli scontri diretti favorevoli, ma il calendario delle ultime due giornate di regular season si presenta decisamente difficile per i ragazzi di Maurizio Benetollo, chiamati ad affrontare una proibitiva trasferta a Jesolo e ospitare infine Murano. Resana riceverà invece un Solesino già retrocesso per poi chiudere a Cittadella. La lotta per la sesta posizione vede coinvolta anche la Benetton Treviso, attardata di 4 lunghezze dal tandem Albignasego-Resana, ma con una partita casalinga da recuperare mercoledì 27 aprile contro la Virtus Lido. Prima e dopo il recupero infrasettimanale, i giovani verdi trevigiani saranno impegnati in questo weekend a Roncade e in seguito alla Ghirada contro Bolzano.

Intanto, sabato sera alle 20.30, Albignasego dovrà compiere una vera e propria impresa per battere la corazzata Jesolo, ancora imbattuta tra le mura amiche del Pala Cornaro. Neopromossa in C Gold, dopo essere stata ammessa in estate dalla D Regionale, la formazione lagunare ha perso soltanto due gare nel corso del suo trionfale campionato. L’ultimo ko è maturato proprio sabato scorso a Mirano (74-71) nella tredicesima giornata di ritorno, interrompendo una lunga serie di vittorie iniziata proprio dalla tredicesima d’andata con i miranesi. In occasione del match con gli albignaseghesi, la società presieduta da Ugo Cavallin ha intenzione di festeggiare ancora una volta la promozione davanti ai propri tifosi. Starà ad Albignasego riuscire nell’intento di guastarle la festa.

Quinta piazza playoff più vicina, gialloneri corsari a Roncade

Ritrova il passo da trasferta l’Albignasego, che si aggiudica uno scontro diretto d’importanza capitale in funzione playoff violando l’ostico campo di Roncade. In sosta forzata dalle festività pasquali, complice lo spostamento del match casalingo con la Benetton Treviso, i gialloneri si sono fatti trovare pronti riappropriandosi della vittoria esterna dopo quasi due mesi. La partita non era iniziata esattamente sotto i migliori auspici: dopo meno di 2’ una nuova distorsione alla caviglia destra, infortunata in precedenza, metteva fuori causa Marco Nanti (foto), distintosi fino a quel momento per un canestro e alcune giocate di pregevole fattura. Durante uno scivolamento difensivo, il playmaker albignaseghese avvertiva una dolorosa fitta alla caviglia fasciata, che non lasciava presagire nulla di buono, ponendo termine anzitempo alla sua partita. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore, ma a meno di un miracolo sicuramente non sarà disponibile per il recupero di mercoledì (ore 21) al Pala Gazzabin contro gli Under 18 della Benetton, nella sfida valevole per l’undicesima giornata di C Silver.

Per tre quarti di gioco, l’incontro ha seguito i binari dell’estremo equilibrio, senza che nessuna delle due squadre fosse mai in grado di conquistare l’inerzia. Strappi minimi, che difficilmente sono andati oltre il singolo possesso. Dopo un centro di Pavan (44-42), era soltanto all’inizio dell’ultimo quarto che gli ospiti piazzavano il break decisivo ai fini della contesa (0-15). A propiziarlo erano le bombe di Berti (4 triple a referto in totale) e Nicola Nanti, che rivoltavano la gara come un calzino (44-57), consegnando due punti pesantissimi ai gialloneri.

È un’affermazione che vale infatti doppio per i ragazzi di Maurizio Benetollo: in classifica, Albignasego scavalca di fatto Roncade, già battuto all’andata, agganciando al sesto posto anche la Virtus Resana, che tuttavia al momento viene sopravanzata, considerando anche il doppio confronto. «Peccato non poter disporre di Marco Nanti e Pippo Rizzi – ammette “Chuck” Benetollo – La nostra stagione è sempre stata in costante emergenza, ma la prestazione di Roncade fatta di contenimento difensivo e buone giocate offensive ci lascia ben sperare per il finale di campionato. Giocheremo tre delle ultime quattro partite in casa: dovremo far rispettare il fattore campo con Benetton e Bolzano, perché poi ci attende una trasferta molto difficili a Jesolo e l’ultima giornata con Murano».

 

RONCADE BASKET – ALBIGNASEGO BASKET 50-61

RONCADE BASKET: Visentin 10, Butera 3, Cagnoni 10, Zottarel n.e., Bettin 6, Sadikoski 2, Pavan 2, Marchesin 11, Gobbo 2, Persico n.e., D’Avanzo 4. All. Geromel.

ALBIGNASEGO BASKET: Nanti M. 2, Nanti N. 3, Roin 16, Paccagnella n.e., Rizzi n.e., Nanti F. 7, Livio 14, Fabian, Berti 16, Gallocchio, Vizzotto 3. All. Benetollo, viceall. Gabaldo.

Arbitri: Pinna di Salgareda (Tv) e Mazzali di Gazzo Veronese (Vr).

Note: parziali: 18-17, 31-29, 42-42; tiri liberi: Roncade 3/6, Albignasego 6/15.

Albignasego si rituffa nel campionato: la volata playoff scatta a Roncade

Dopo la pausa pasquale e lo slittamento dell’incontro con la Benetton Treviso per la coincidenza del torneo internazionale di Mannheim, che ha visto impegnati tra le file della Nazionale azzurra Under 18 anche i trevigiani Isacco Lovisotto e Cesare Barbon, l’Albignasego torna finalmente a disputare una gara ufficiale. Domenica, alle 17.30, i ragazzi di Maurizio Benetollo calcano l’ostico parquet di Roncade. Tre settimane di sosta forzata sono servite ai gialloneri per recuperare da acciacchi e fastidi di varia natura, ma anche in terra trevigiana bisognerà fare i conti ancora una volta con una defezione nel reparto lunghi: Filippo Rizzi (foto Bonalore), infortunatosi nell’ultima partita della Virtus Padova nel campionato Under 20 Eccellenza, sarà costretto a restare fermo ai box. Il giovane, che gioca in doppio tesseramento ad Albignasego, ha rimediato una lieve lesione meniscale (fissurazione del menisco, annesso a un problema al legamento posteriore del ginocchio), che necessita di terapie e rinforzo muscolare per scongiurare l’intervento chirurgico. Per disinfiammare il menisco occorreranno almeno altre 2-3 settimane.

«A parte Pippo, ci saremo tutti – osserva coach Benetollo – Purtroppo, tra la Pasqua e il rinvio con la Benetton, siamo fermi da tre settimane. Abbiamo disputato soltanto un’amichevole con l’Abano Montegrotto, in cui abbiamo fatto abbastanza bene. Fisicamente siamo apposto: Marco Nanti ha ripreso il suo posto e sia Livio che Francesco Nanti hanno ritrovato la condizione. Come Albignasego, Roncade non attraversa un momento brillantissimo, viene da tre sconfitte consecutive, ma proprio per questo sarà intenzionato a rifarsi. È un’avversaria molto tignosa, specie in casa: il fattore campo sarà sicuramente importante, ma noi andremo lì per fare risultato. Fortunatamente, la classifica si è mossa poco, entrambe le squadre sono appaiate a quota 24 punti. Sarà una sfida interessante, che potrebbe valere una posizione playoff. Chi vince staccherà l’altra di due lunghezze. Se riuscissimo a passare a Roncade, la nostra vittoria però varrebbe doppio, avendo già conquistato i due punti all’andata (63-51, ndr)».

Con la trasferta di domenica, scatterà la volata per i playoff, che vedrà i gialloneri chiamati a un autentico tour de force nei prossimi sette giorni: mercoledì prossimo, ore 21, al Pala Gazzabin verrà infatti recuperato il match con la Benetton, mentre sabato prossimo, ore 18.30, sempre al palasport di via Torino, sarà ospite l’Europa Bolzano.

Riviato al 10 aprile il match Albignasego-Benetton Treviso

È stato rinviato a mercoledì 13 aprile (ore 21) l’incontro del Pala Gazzabin di via Torino fra l’Albignasego e la Benetton Treviso, valevole per l’undicesima giornata di ritorno del campionato di C Silver. Inizialmente programmata per sabato 2 aprile (ore 18.30) ad Albignasego, la gara è stata posticipata per la concomitanza del Torneo internazionale Albert Schweitzer a Manneheim (Germania), che vede impegnati nelle file della Nazionale azzurra Under 18 di coach Andrea Capobianco anche due atleti trevigiani: Cesare Barbon e Isacco Lovisotto.

L’Albignasego Basket ha richiesto all’ufficio gare della Fip Veneto il rinvio della partita, in accordo con la Benetton, che partecipa alla serie C Silver con i suoi giovani dell’Under 18 Eccellenza. La prossima uscita ufficiale per i gialloneri è ora fissata a domenica 10 aprile (ore 17.30) a Roncade.

Nel frattempo, la squadra di coach Benetollo ha sostenuto un test infrasettimanale tra le mura amiche con il Basket Abano Montegrotto. Per la cronaca, i padroni di casa si sono imposti per 73-60 con i seguenti parziali e progressivi: 20-13, 19-9 (39-22), 21-17 (60-39), 16-21 (76-60). È stato inoltre disputato un quinto tempo, dove i termali sono riusciti a prevalere di misura (17-19).

Albignasego non sfonda e inciampa a Castelfranco

Disco rosso per l’Albignasego (in foto Alberto Livio spalle a canestro), bloccato al Pala Avenale dal fanalino di coda Castelfranco. I gialloneri non riescono a dare un seguito all’importante vittoria nel derby con Solesino commettendo un altro passo falso contro un’avversaria bisognosa di punti per risollevarsi dai meandri della zona retrocessione. A parziale attenuante dei ragazzi di coach Benetollo, va annoverata l’assenza in cabina di regia di Marco Nanti, che con i solesinesi ha accusato una grave distorsione alla caviglia, peraltro non avvertita nel corso dello stesso incontro.

All’indisponibilità del playmaker giallonero, occorre però aggiungere la grande serata al tiro dei castellani e in particolare dell’esperta accoppiata di cecchini (ex Montebelluna), formata da Fantinato e Binotto, autori in tandem di oltre 50 punti. Sono stati loro i due elementi, che hanno spostato gli equilibri di un match condotto dagli ospiti nel solo primo tempo (32-34). Al contrario, le basse percentuali al tiro dall’arco di Vizzotto e compagni (5/28 da tre) e in lunetta (9/17 ai liberi) hanno finito per pesare enormemente nell’economia della partita. Soprattutto nel terzo periodo, quando Fantinato (28) e Binotto (26) sono saliti in cattedra aprendo la scatola della difesa albignaseghese (51-43).

Per Albignasego, si tratta del tredicesimo stop stagionale, che riporta il bilancio delle vittorie sotto il 50%. Dopo la pausa pasquale, sabato 2 aprile si tornerà a giocare nel ribattezzato Pala Gazzabin di via Torino per affrontare, alle 18.30, la giovane Benetton Treviso.

 

AP CASTELFRANCO VENETO – ALBIGNASEGO BASKET 67-60

AP CASTELFRANCO VENETO: Stradiotto, Binotto 26, Ruffo n.e., Scapin 4, Fantinato 28, Marini 7, Marcon 2, Cusinato n.e., Barban n.e. All. Corazza.

ALBIGNASEGO BASKET: Nanti N. 7, Roin 16, Paccagnella n.e., Rizzi 8, Nanti F. 3, Livio 8, Fabian, Berti 8, Gallocchio n.e., Vizzotto 10. All. Benetollo, viceall. Gabaldo.

Arbitri: Bergamin e Pellizzon di Noale (Ve).

Note: parziali: 14-19, 32-34, 51-43; tiri liberi: Castelfranco 13/14, Albignasego 9/17; tiri da tre: Castelfranco 8 (Binotto 4, Fantinato 4), Albignasego 5 (Roin, Rizzi, Berti, Vizzotto 2); falli di squadra: Castelfranco 19, Albignasego 16; fallo tecnico: Corazza (17’), Marini (27’), Roin (37’).

Albignasego inchiodato dalla baby Benetton

Si ferma alla Ghirada di Treviso la rincorsa dell’Albignasego Basket verso il “podio” della classifica di C Silver. La giovane Benetton Treviso, in campo con la formazione leader del campionato Under 18 Eccellenza, costringe allo stop i gialloneri conquistando la vittoria nei secondi finali dell’incontro. Albignasego ha sofferto soprattutto l’aggressività sui propri piccoli da parte dei trevigiani, che hanno interpretato bene la gara cercando in tutti i modi di bloccare alla fonte il gioco della formazione di Benetollo. In panchina per onor di firma Marco Nanti, a riposo forzato per il solito risentimento all’adduttore, la cabina di regia è restata nelle mani di Vieno e Roin, al rientro dopo una lunga assenza.

1° QUARTO. Salvo alcuni break e controbreak estemporanei, il punto a punto dell’avvio sarà il leit motiv dell’intera partita: nel primo quarto, la bomba del pareggio di Vizzotto dà il “la” a un’alternanza di tiri dalla lunga, che accompagna le due squadre fino al 17-17. Uno dei pochi vantaggi ospiti nasce da una giocata da tre punti di Berti (nella foto con Vizzotto) (17-21), subito vanificata tuttavia da un “furto” di Michelin, che riduce le distanze al possesso proprio allo scadere (19-21).

2° QUARTO. Regna l’equilibrio anche nella seconda frazione (29-29 al 17’), ma un breve allungo di Lovisotto e Rossi (32-29), seguito da una tripla fortunosa stampata ancora da Lovisotto (35-31), porta avanti i padroni di casa al riposo lungo.

Alberto Livio ha lottato sotto canestro

3° QUARTO. A inizio ripresa, la Benetton preme sull’acceleratore dilatando il margine fino al +9 (48-39) con Mavric. Albignasego, però, non molla e ritrova la via del canestro, operando il contro parziale, grazie ai canestri di Nicola Nanti e Livio e al siluro di Vizzotto, che ricuciono lo strappo al nuovo possesso (48-46).

4° QUARTO. Si procede a braccetto fino al 33’ (55-55), quando le maglie difensive si allargano e un altro break spinge i ragazzi di coach Mian prima a +8 (63-55 al 35’) e poi al +11 del massimo vantaggio (68-57). Non è però il parziale risolutivo: i gialloneri, infatti, tornano di forza a -4 (68-64), arrivando a giocarsi gli ultimi 36 secondi e 26 decimi del match sotto di 3 lunghezze (70-67). Un pizzico di sfortuna (tiro di Livio, che gira attorno all’anello) però non consente all’Albignasego di impattare: la Benetton va infatti in lunetta per due volte con Fazioli (3/4) e il canestro veloce di Berti serve soltanto ad accorciare le distanze (73-69) perché Varaschin chiude definitivamente i conti.

  • Sabato prossimo, ore 18.30 al Pala San Lorenzo, Nanti e soci proveranno a riprendere la marcia verso le posizioni più nobili della graduatoria contro il Roncade.

 

BENETTON TREVISO – ALBIGNASEGO BASKET 75-69

BENETTON TREVISO: Michelin 8, Simeoni 7, Coassin 2, Sarto n.e., Varaschin 11, Esposito, Fazioli 11, Rossi 6, Giglioli n.e., Barbon 7, Mavric 11, Lovisotto 12. All. Mian.

ALBIGNASEGO BASKET: Nanti M. n.e., Nanti N. 10, Roin, Rizzi 8, Nanti F. 7, Livio 16, Fabian, Vieno 2, Berti 12, Gallocchio n.e., Vizzotto 14. All. Benetollo, viceall. Gabaldo.

Arbitri: Zuglian di Feltre (Bl) e De Rico di Venezia.

Note: parziali: 19-20, 16-11 (35-31), 13-15 (48-46), 27-23 (75-69); tiri liberi: Treviso 9/11, Albignasego 5/8; tiri da tre: Treviso 8 (Michelin 2, Simeoni, Varaschin, Rossi, Mavric, Lovisotto 2), Albignasego 8 (Nanti N. 2, Rizzi, Berti, Vizzotto 4); falli di squadra: Treviso 19, Albignasego 16.

Sabato i gialloneri giocano alla Ghirada contro la Benetton Treviso

Sabato sera, alle 20.30, l’Albignasego Basket è impegnato in trasferta in uno dei centri sportivi storici della pallacanestro italiana e in generale dello sport nazionale. I gialloneri, infatti, saranno di scena alla Ghirada di Treviso, dove se le vedranno con la formazione Under 18 della Benetton. La squadra di Marco Mian (ex play scudettato nei gloriosi anni ’90 della Benetton) è composta da atleti classe 1998, che partecipano anche al campionato di categoria.

Anche se finora hanno racimolato tre vittorie in C Silver contro Cus Trento, Cittadella e Virtus Lido, i giovani trevigiani non hanno sfigurato, facendo vedere due settimane fa anche i “sorci verdi” alla capolista Litorale Nord (71-74). Nello scorso turno, però, è arrivato un altro stop a Mirano (77-55) in un ipoetico scontro salvezza.

Tra la verde gioventù della Marca Trevigiana, i giocatori più prolifici si sono dimostrati al momento: Isacco Lovisotto (unico elemento a viaggiare saldamente in doppia cifra), Filippo Fazioli e Cesare Barbon.

Il derby di Solesino è dell’Albignasego

Anche a Solesino il derby arride all’Albignasego Basket. Davanti a una bella cornice di pubblico, il secondo confronto tutto padovano della stagione vede i ragazzi di “Chuck” Benetollo fornire una prova di forza, che legittima la terza vittoria dell’anno in trasferta (la seconda consecutiva dopo Mirano). Risultato mai in discussione per i gialloneri, che hanno approcciato con decisione alla stracittadina, portandosi dopo appena 4’ sul +8 (2-10). Sei punti consecutivi di Vit sembravano riportare in linea di galleggiamento i padroni di casa (8-10), ma erano solo un fuoco di paglia. Nei minuti successivi gli ospiti detenevano infatti il comando delle operazioni (8-12 al 6’), salendo prima a +10 (10-20) e poi scappando a +13 alla fine del primo quarto (12-25).

Nel secondo periodo lo spartito restava sempre lo stesso, con l’Albignasego a fare l’andatura fino a guadagnare un ventello di margine (17-37 al 14’). Solesino, che schierava il neo acquisto Diego Fiorin (ex 3P Crm Mortise), tesserato alla vigilia della sfida, provava a scuotersi, ma recuperava soltanto un punto in 4’ (22-41 al 18’). Nanti e compagni erano in pieno controllo e continuavano a scorazzare per tutto il campo, tagliando il traguardo della prima metà di gioco sul +21 (26-47).

Dopo la pausa lunga, un altro allungo al termine del terzo quarto valeva il +26 (39-65). Albignasego, però, non si accontentava premendo ancora sull’acceleratore fino a toccare il +29 del massimo vantaggio a 5’ dallo scadere (41-70). Nell’ultima frazione, coach Benetollo dava fondo alle rotazioni inserendo anche Cristiano Gallocchio, che tornava a calcare il parquet firmando anche una delle 12 bombe messe a referto dal quintetto giallonero.

LE INDIVIDUALITÀ. Nell’eccellente prestazione del collettivo giallonero emergono le individualità del top scorer dell’incontro Filippo Rizzi (19 punti), di Giacomo Vizzotto (foto) (14 punti con 4 triple) e Alberto Livio (12 punti e tanto contributo sotto le plance), ormai pienamente recuperato dopo l’infortunio delle scorse settimane.

IL PUNTO. Grazie al successo nel derby, Albignasego raggiunge quota 12 punti, agganciando in classifica al quarto posto lo Sportschool Dueville (66-83 con la Cestistica Verona) con lo scontro diretto favorevole. In testa, invece, comandano sempre Jesolo e Litorale Nord, che si sono imposti su Virtus Resana (79-62) e Benetton Treviso (71-74), tallonate da Verona attardata di due sole lunghezze.

 

BASKET CLUB SOLESINO – ALBIGNASEGO BASKET 52-80

BASKET CLUB SOLESINO: Fiorin 9, Fraccarollo, Rizzo 5, Bortolami, Quaglia 3, Carol Menendez 10, Braggion 5, Vit 16, Gasparetto 2, Ortoman, Longo, Pinato 2. All. Ventura.

ALBIGNASEGO BASKET: Nanti M. 6, Nanti N. 6, Roin n.e., Rizzi 19, Nanti F. 4, Livio 12, Fabian n.e., Vieno 7, Berti 9, Gallocchio 3, Vizzotto 14. All. Benetollo, viceall. Gabaldo.

Arbitri: Mazzali di Gazzo Veronese (Vr) e Azzali di Verona.

Note: parziali: 12-25, 14-22 (26-47), 13-18 (39-65), 13-15 (52-80); tiri liberi: Solesino 8/9, Albignasego 16/22; tiri da tre: Solesino 2 (Braggion, Fiorin), Albignasego 12 (Nanti N. 2, Rizzi 3, Vieno, Berti, Gallocchio, Vizzotto 4); falli di squadra: Solesino 21, Albignasego 14; usciti per 5 falli: Gasparetto e Rizzi.