Articoli

Albignasego al “Torneo di Natale 3P Crm”

Non si ferma neppure durante le vacanze di fine anno l’Albignasego Basket: il 2013 dei gialloneri culminerà infatti subito dopo Natale e Santo Stefano con la partecipazione al secondo torneo natalizio organizzato dalla 3P Crm Mortise. Quest’anno, la manifestazione, nata per celebrare i 60 anni della Pro Pace, vedrà scendere in campo quattro squadre padovane (nel 2012 era toccato a Virtus Padova, Cittadella e San Bonifacio). Oltre ai padroni di casa della 3P di Maurizio Benetollo e all’Albignasego, prenderanno parte al quadrangolare i cittadellesi, vincitori della passata edizione, e la Pallacanestro Limena.

Venerdì 27 dicembre, ore 21.15, la formazione di Andrea Penso calcherà il parquet del palazzetto San Domenico Savio di via Guido Cardan a Mortise per sfidare in un altro derby il Citta di Andrea Ferraboschi. Prima, però, alle 19.15, debutteranno i locali della 3P Crm, che torneranno ad affrontare nella prima semifinale il Limena di Alberto Anselmi a distanza di qualche mese dal memorial Luca Fincato. Sabato 28, alle 18.30, la finalina per il terzo e quarto posto, mentre a seguire, a partire delle 20.30, la finale, che assegna il trofeo.

– Di seguito il riepilogo del programma-gare, palazzetto San Domenico Savio, Mortise:

  • Venerdì 27 dicembre, ore 19.15: 3P Crm MortisePallacanestro Limena
  • Venerdì 27 dicembre, ore 21.15: Basket CittadellaAlbignasego Basket
  • Sabato 28 dicembre, ore 18.30: finale 3° e 4° posto
  • Sabato 28 dicembre, ore 20.30: finale 1° e 2° posto

Pool: obiettivi e metodi da “franchigia”

(Prima parte di Carlo Bettella) Quest’anno, dopo l’ingresso in famiglia della Polisportiva Montegrotto, il Pool è impegnato in diversi campionati con le squadre suddivise per ragioni geografiche e, dove possibile, in base al livello o all’esperienza di gioco. L’unione di quattro società (Albignasego, Conselve, Montegrotto e Scuola Basket Padova Sud) cambia la prospettiva: da semplice realtà legata al campanile a “franchigia” per dare l’opportunità ai ragazzi di essere presenti in due competizioni allenandosi con più gruppi. Un Pool cestistico, nato nella terra culla dell’aviazione pioneristica italiana, che si sta preparando a spiccare il volo in un prossimo futuro.

’95-’96-’97 CONSELVE. Squadra, veramente sfortunata: i nostri Under 19, allenati dal buon Stefano Sturaro, hanno visto già in queste prime partite di campionato depauperare il proprio potenziale a causa di alcuni infortuni. È stato scelto di prender parte anche al campionato Under 19 con diversi ragazzi ancora Under 17 senza scindere il gruppo e permettendo sempre a tutti di disputare gare veramente toste, visto che il limite d’età del campionato è rappresentato dai classe 1995. Obiettivo dell’Under 19 è quello di preparare nel breve periodo i giovani più maturi al basket seniores. Non a caso, alcuni elementi sono già entrati nell’orbita delle formazioni senior del Pool.

98 MONTEGROTTO-SCUOLA BASKET PADOVA SUD. Gruppone dei nati nel 1998, unito negli allenamenti, nei tornei e nelle amichevoli, ma diviso in campionato a fronte dell’alto numero di ragazzi che lo compongono. La squadra partecipa al campionato Under 17 Gold, in cui militano soprattutto giocatori del ’97, e al campionato Silver, dove giocano in primis squadre di atleti classe ’98. Scelta difficile quella di dividere il gruppo Scuola Basket della scorsa stagione, ma obbligata nell’ottica del miglioramento, che passa attraverso l’assegnazione di maggiori responsabilità e più minuti in campo per tutti. Nel 2014, il progetto biennale rivedrà però il gruppo dei 1998 definitivamente riunito. Sotto l’egida di un campione del mondo, il quintetto di coach Damiano Brigo si prefigge la crescita tecnica e tattica nel solco già tracciato degli anni passati: in futuro, l’idea è calcare il parquet in campionati giovanili della qualità più elevata possibile alla quale potremo ambire. Durante il precampionato, i ragazzi hanno conseguito risultati insperati aggiudicandosi addirittura il torneo Fincato. In stagione, con l’organico spaccato tra i due campionati, la faccenda si è complicata: i Silver, rinforzati dai ’99 con i quali facevano gruppo l’anno passato (in panca coach Tosato e Bettio) sono ancora fermi al palo, mentre i Gold viaggiano attorno al 50% di vittorie. Per questa stagione di debutto dell’Under 17, si profila un lungo cammino per entrambe le formazioni. Obiettivo: raccogliere quanto seminato il prossimo anno.

’98-’99 CONSELVE. Allenati da Carlo Sguotti i ragazzi si cimenteranno nel torneo Uisp, che inizierà a dicembre. Il livello di questo campionato non è eccelso, ma permetterà a molti ragazzi con poca esperienza cestistica di giocare trovando soddisfazione a livelli propri di gioco; al contempo si configura l’opportunità per i più volenterosi di dar man forte nel campionato Under 17 Silver provinciale con il gruppo Scuola Basket e per i ’99 di affacciarsi al campionato Under 15 regionale ritrovando la mentalità in allenamento per poi ritornare al campionato Fip dal 2014-2015.

(continua…)

Serie C corsara: al debutto sbanca Silea

È buona la prima dell’Albignasego Basket. All’esordio nel campionato di C Regionale 2013-2014, i gialloneri passano a Silea (58-65) rimontando e superando i trevigiani nell’ultimo spicchio di gara. A pochi giorni dal via del torneo, coach Penso temeva un avvio in salita per la propria squadra alle prese con trasferte insidiose e impegni casalinghi piuttosto probanti. Dopo le prove altalenanti ai memorial di Solesino e Limena, i gialloneri hanno comunque reagito bene trovando nel tramonto di partita il ritmo giusto per portare a casa la loro prima vittoria stagionale. La partenza sostenuta (20-15), con ben sei bombe complessive a referto nel solo primo quarto (due delle quali realizzate da Davide Cominato), ha permesso al Sile 2001 di interporre un buon cuscinetto tra sé e gli ospiti. Costruito il margine, i padroni di casa sono stati bravi ad amministrarlo per tre quarti di gioco.

PRIMO SORPASSO. Dopo l’intervallo lungo, l’intensità è calata sensibilmente e nel terzo parziale gli attacchi non hanno trovato sbocchi (8-9). Ma proprio negli ultimi decisivi 10’ di cronometro, l’Albignasego è uscito alla distanza recuperando il disavanzo. Il primo sorpasso albignaseghese è maturato al minuto 33 con due tiri liberi di Marco Nanti (palla in mano nella foto d’archivio). La risposta dei locali, però, non si è fatta attendere e in un amen la formazione della Marca Trevigiana ha riconquistato la testa del match.

LA SVOLTA. Il vero strappo all’incontro veniva impresso qualche istante dopo grazie a un viaggio in lunetta di Cominato e i canestri di Giacomo Vizzotto e Riccardo Drigo (45-50). Il minibreak (6-0) ha di fatto segnato la strada per il successo dell’Albi, anche se quando mancava 1’ e 9’’ al termine l’ex Petrarca Giuseppe Frusi con tre tiri liberi consecutivi e poi Cesero a 34’’ dalla sirena hanno tentato di riaprire invano i giochi. La successiva tattica del fallo sistematico non ha infatti ripagato i trevigiani e la prima vittoria finiva in archivio con i liberi a segno del solito Cominato, che pare aver già assorbito la mentalità del gruppo giallonero.

SANTA MARGHERITA. Sabato prossimo al Pala San Lorenzo, dove quest’anno l’Albi sarà sempre di scena in linea di massima alle 18.30, è già big-match contro una delle corazzate della nuova serie C: il Santa Margherita Caorle.

 

Il tabellino: BASKET SILE 2001-ALBIGNASEGO BASKET 58-65

BASKET SILE 2001: Frusi 23, Viale 5, Cesca, Zinetti, Cesero 2, Tempesta 2, Marini 5, Tasca, Iacopini 2, Portello 8, Tronchin 3, Conte 8. All. Sanson.

ALBIGNASEGO BASKET: Rizzi n.e., Basaldella 5, Nanti M. 11, Cominato 15, Drigo 7, Nanti F. 3, Menegolli 7, Bertollo 1, Navaglia 9, Vizzotto 7. All. Penso.

Arbitri: Fighera di Istrana (Tv) e Rizzo di Spinea (Ve).

Note: parziali: 20-15, 35-28, 43-37; tiri liberi: Sile 14/21, Albignasego 14/27; tiri da tre: Sile 8 (Frusi 3, Marini, Portello 2, Viale, Conte), Albignasego 5 (Nanti M., Cominato 2, Drigo, Vizzotto); falli di squadra: Sile 22, Albignasego 24; fallo tecnico a Zinetti; uscito per 5 falli: Nanti M.

Albi-Virtus al memorial Fincato di Limena

Dopo le luci e ombre intraviste al torneo di Solesino, l’Albignasego Basket si sposta verso l’ovest della provincia e l’Alta Padovana per partecipare a un altro quadrangolare con squadre di DnC, C e D Regionale. Stasera, i gialloneri calcano infatti il parquet della palestra Ilaria Alpi di Limena, dove alle 21.15 giocheranno la semifinale del memorial “Luca Fincato” contro la Virtus Padova. Al torneo, aperto per la prima volta alla categoria senior, sono presenti anche i padroni di casa del Limena e la 3P Crm Mortise, che si scontreranno nella prima semifinale in programma alle 19.30, sempre al Pala Alpi di via Verdi.

EX NEROVERDI. Avversaria dell’Albignasego, come detto, sarà la Virtus di coach Massimo Friso, che la scorsa stagione arrivò a un passo alla finale playoff di DnC. Non servono tanti giri di parole o presentazioni per i virtussini, che rappresentano di fatto la prima squadra di Padova a livello nazionale. Tanto più che diversi giocatori e dirigenti albignaseghesi vantano un passato in maglia neroverde: da Giacomo Vizzotto e Davide Cominato a Riccardo Drigo, Nicola Navaglia e Giacomo Rizzi, fino al responsabile tecnico del Pool Toni Paperini e al diesse Massimo Pavan.

LA VIRTUS. In estate la Virtus ha cambiato fisionomia salutando i senatori Davide Andreaus, Manuel Babetto e Francesco Pressanto (tornato proprio a Limena), ma ha mantenuto un nucleo di pura patavinitas, integrando Carlo Alberto Gasparello e il rientrante Filippo Sabbadin (da Cittadella). Anche Limena e 3P, però, fanno affidamento su organici di assoluto spessore, prodotti da una campagna acquisti, che ha portato in dote diversi atleti di categorie superiori. «Si prospettano partite importanti – commenta Andrea Penso – affronteremo una formazione di grande livello, ma anche Limena e 3P si sono attrezzate allestendo un roster all’altezza di una DnC. Mi auguro che i derby possano costituire un motivo d’orgoglio per i miei ragazzi».

  • Le finali si terranno domani (sabato 14 settembre), ancora al palazzetto Alpi, con “finalina” e “finalissima” del quadrangolare prefissate rispettivamente alle 19.30 e 21.15.

(nella foto con il numero “7” il capitano Pietro Scarpa difeso sulla rimessa dal fondo da Nicola Nanti, capitano del Limena)